Una delle vocazioni della Fondazione Basso è sicuramente rivolta alla divulgazione scientifica dei temi propri dei suoi settori di analisi.

Accanto all’attività convegnistica, un asse importante è quello della formazione dei cittadini su temi di rilevanza storico-politica. La formazione di una coscienza democratica nei cittadini era infatti un tema presente nel pensiero di Lelio Basso, la sua stessa biblioteca era considerata uno strumento di formazione culturale permanente e la formazione di persone consapevoli era da lui inteso come uno strumento fondamentale per il progredire della società democratica.

Come da tradizionale ispirazione della Fondazione, una parte dei seminari attiene l’indagine su temi della storia contemporanea, mentre l’altra si focalizza sul dibattito internazionale. L’interesse per gli aspetti socio – giuridici dell’analisi teorica è trasversale ad entrambi i filoni di indagine.
L’esperienza si è caratterizzata infatti per approfondimenti sui temi della politica, dell’economia, del diritto, dell’antropologia, cogliendo di volta in volta argomenti di rilevanza attuale e realizzando percorsi innovativi e prestigiosi capaci di intercettare esperti e professionisti dei settori di riferimento. All’attività relativa all’organizzazione di corsi brevi a cadenza mensili, si affianca dal 2005 l’esperienza impegnativa della Scuola di giornalismo che per sei mesi all’anno porta in via della Dogana Vecchia quotidianamente un gruppo di allievi caratterizzati da giovane età e interesse per il campo della comunicazione.

La qualità di tutta la formazione proposta è certificata dal 2013 ai sensi della Uni EN ISO 9001.

""