Cittadini del mondo

È un percorso di approfondimento in cui si intrecciano attività di ricerca e progettuali con attività di socializzazione nel comune obiettivo di estendere la conoscenza agli orizzonti internazionali e di sollecitare riflessioni intorno alle numerose contraddizioni della società globale.

Rientrano in questo ambito i recenti progetti sulle forme di partecipazione civica tra locale e globale, come il Caso studio sul bilancio partecipato, oppure La scuola dialoga con il mondo, un’attività di ricerca e socializzazione volta a innovare, qualificare e internazionalizzare le scuole del territorio laziale attraverso l’approfondimento e il confronto su temi quali i diritti fondamentali, i diritti dei popoli, i diritti delle minoranze, la difesa dell’ambiente.

hands-600497_640Sempre in questo ambito di attività la Fondazione programma cicli d’incontri periodici (seminari, tavole rotonde, conferenze) su temi internazionali in cui casi di studio, ricerche, progetti, pubblicazioni vengono presentati e discussi all’interno di un percorso unitario. Studiosi, operatori, scrittori, poeti, giornalisti e testimoni discutono i risultati di indagini e di inchieste sul campo o raccontano storie di ogni parte del mondo.

Negli ultimi cicli di incontri, chiamati appunto Cittadini del mondo, sono stati affrontati il conflitto in Afghanistan, la guerra strisciante tra le montagne dell’india, la condizione giovanile nel Mezzogiorno d’Italia, l’emersione dei movimenti nonviolenti nelle aree di conflitto, le storie dell’esilio argentino, lo sfruttamento dei cittadini nigeriani.

Le attività scientifiche e di socializzazione si avvalgono di una vasta rete di collaborazioni di cui ci limitiamo a segnalare il contributo della Tavola valdese.

""