Integrazione

1mayIl percorso di ricerca sui processi di integrazione sociale e culturale concentra l’attenzione sulle teorie e sulle pratiche dello scambio, dell’incontro e del conflitto che attraversano le società contemporanee.  I fenomeni delle migrazioni, le rivendicazioni identitarie (di tipo etnico, culturale, religioso, nazionale, sessuale), sono banchi di prova per le politiche pubbliche e per la convivenza sociale.

La promozione di una nuova cultura dei diritti e della cittadinanza (aperta, inclusiva e radicalmente democratica), non si contrappone soltanto alla logica dello “scontro di civiltà”,  ma mette in discussione anche il “multiculturalismo” che favorisce le identità radicate e i localismi a sfavore di ogni apertura e arricchimento identitario.

Il percorso di ricerca della Fondazione, attraverso l’analisi teorica e l’indagine sociale, propone strumenti cognitivi e operativi per l’alternativa del “multiculturalismo plurale” o del “cosmopolitismo”, nel quale identità radicate e plurali (cattolico, ma anche gay, ma anche operaio precario, ma anche figlio unico ecc.) si aprono al cambiamento.

Le tematiche qui affrontate si intrecciano con altri percorsi di ricerca della Fondazione, ma sono per loro natura transnazionali e attraversano ogni genere di confine: non solo quelli degli Stati, ma anche quelli delle culture, delle discipline. Temi decisivi dove si gioca di nuovo la domanda di internazionalismo.

La rete di collaborazione scientifica e progettuale spazia dal mondo universitario, nazionale e internazionale, ai centri di ricerca, dal vasto mondo dell’associazionismo sociale e culturale fino alla rete di esperti e di operatori. Ricordiamo soltanto, tra i partners dei progetti più recenti, Save the Children, Media Aid, Civico Zero, Scuola dell’Avvocatura, Open Society Foundations.

Sempre tra i progetti più recenti, realizzati o in corso di realizzazione, segnaliamo: TuttoMondo. Ricerche per l’integrazione dei minori stranieri (analisi giuridica-fattuale sui processi di integrazione dei minori stranieri non accompagnati nel contesto sociale, culturale e politico del territorio romano); Agenda per un Italia plurale. Raccomandazioni per un miglioramento del quadro normativo sull’immigrazione.

Oltre ai progetti anche in questo ambito la Fondazione promuove convegni, seminari, incontri internazionali, corsi di formazione, ha inoltre creato una collana editoriale dedicata (TuttoMondo) in formato cartaceo ed e.book.

""