Tribunale permanente dei popoli

Album fotografico dell'inaugurazione del Tpp

Album fotografico dell’inaugurazione del Tpp

Il Tribunale permanente dei popoli è un tribunale d’opinione, emanazione diretta per statuto della Fondazione internazionale Lelio Basso per il diritto e la liberazione dei popoli. Il Tribunale è permanente ed è caratterizzato dal pluralismo ideologico dei membri della giuria, scelti in base alle loro qualità morali, scientifiche, letterarie.
Sono suoi diretti precursori e ispiratori l’International war crimes tribunal (noto come Tribunale Russell), istituito da Bertrand Russell nel 1966 per giudicare i crimini commessi dagli Stati uniti d’America durante la guerra del Vietnam, e il Tribunale Russell II, sulla repressione in America Latina, presieduto da Lelio Basso.

Marianella García Villas alla V Sessione El Salvador (1981)

Marianella García Villas alla V Sessione El Salvador (1981)

Nei primi anni di vita il Tribunale ha concentrato quasi esclusivamente la sua attività di giudizio sulla violazione di diritti di singoli popoli. Esempi di questo indirizzo sono le sessioni sul Sahara occidentale (Bruxelles, 1979), sull’Eritrea (Milano, 1980), su Timor orientale (Lisbona, 1981). Verso la fine degli anni Ottanta inizia ad allargare i propri orizzonti con la chiamata in giudizio della Banca Mondiale e del Fondo monetario internazionale. Dagli anni Novanta il campo d’azione del Tribunale si è ancor più esteso, facendo entrare a pieno titolo nella propria attività tutti quei soggetti non identificabili con territori o appartenenze culturali o politiche e per questo ancor più privi di strumenti di difesa e legittimità. Esemplari di questo orientamento sono le sessioni sul diritto d’asilo in Europa (Berlino, 1994) e quelle sui diritti violati di bambini e minori (Trento, Macerata, Napoli, 1995). Inoltre il Tribunale si è occupato anche di temi ambientali e riguardanti i diritti dei lavoratori.
Finora sono state realizzate 42 sessioni (l’ultima conclusasi a Colombo, Sri Lanka).

Le sentenze delle sessioni sono tutte pubbliche e consultabili sul sito del Tribunale permanente dei popoli.

Il fondo comprende carte relative all’organizzazione delle sessioni; la parte più cospicua raccoglie documentazione prodotta e raccolta durante lo svolgimento delle sessioni e la preparazione delle sentenze.

Manifesto della XXVIII Sessione (1999)

Manifesto della XXVIII Sessione (1999)

Il fondo attualmente è in fase di ordinamento definitivo e inventariazione; sono ordinate e inventariate le seguenti Sessioni:
5: El Salvador (Città del Messico, 9-12 febbraio 1981)
15: Amazzonia brasiliana (Parigi, 12-16 ottobre 1990)
16: L’impunità per i crimini di lesa umanità in America Latina (Bogotà, 22-25 aprile 1991)
18: Rischi industriali e diritti umani – Sessione I (Bhopal, 19-23 ottobre 1992)
21: Rischi industriali e diritti umani – Sessione II (Londra, 28 novembre-2 dicembre 1994)
26: Chernobyl: ambiente, salute e diritti umani (Vienna, 12-15 aprile 1996)

Inventario delle Sessione su America Latina

Consulta l’inventario sulla banca dati on line

""