Agenda

Sono aperte le iscrizioni al Corso sul Diritto dei Popoli “Oltre la crisi: per una riflessione intorno al tema della decrescita”


XVIII Corso di Formazione e Perfezionamento sul Diritto dei Popoli

Oltre la crisi: per una riflessione intorno al tema della decrescita

La Sezione internazionale della Fondazione Basso invita a iscriversi al XVIII Corso di Formazione e Perfezionamento sul Diritto dei Popoli “Oltre la crisi: per una riflessione intorno al tema della decrescita”.

Con questo ciclo di incontri la Sezione internazionale intende proseguire l’analisi delle dinamiche della crisi economica internazionale dando seguito a un percorso di riflessione che negli ultimi anni ha portato di volta in volta a studiare gli aspetti finanziari della crisi e il loro rapporto col diritto (Corso sul Diritto dei Popoli 2009); il mutamento delle relazioni internazionali e l’affermarsi delle economie emergenti di Brasile, Russia, India e Cina (Scuola napoletana sul Diritto dei Popoli 2009 e 2010); gli effetti della crisi sul continente africano (Corso sul Diritto dei Popoli 2010) e i rapporti che intercorrono tra la crisi economica e la crisi dei diritti su scala globale (Corso sul Diritto dei Popoli 2012).

La Fondazione Basso, con il suo trentennale impegno per la tutela dei diritti, vuole cercare di stimolare con questo ciclo di seminari un dibattito intorno alla crisi che porti a immaginare nuovi percorsi di convivenza tra i Popoli in cui economia e diritti procedano insieme per l’affermazione di una società più giusta e democratica.

L’obiettivo del Corso del 2013 sarà quello di analizzare le strade per uscire dalla crisi, prendendo come riferimento quegli approcci che considerano la situazione attuale come un’opportunità per ripensare l’economia e la società.

Da questo punto di vista merita di essere approfondita l’ipotesi della decrescita, della quale da tempo si discute come possibile alternativa ad un modello economico basato su un meccanismo a spirale crescita-crisi.

I temi che verranno affrontati vanno dall’analisi del concetto di decrescita, al ripensamento dei modelli economici e del ruolo dello Stato, fino alla valorizzazione del concetto di “beni comuni”. Negli incontri si cercherà di affiancare alla riflessione teorica anche l’analisi di casi di studio di esperienze concrete di cambiamento. Si cercherà quindi di ripensare anche l’ambito urbano e il suo rapporto con l’ambiente. Uno spazio particolare verrà dedicato al problema del lavoro e della precarietà in una fase di crisi economica. Il ciclo sarà inaugurato con l’incontro “La decrescita come via di uscita dalla crisi” tenuto da Serge Latouche (Professore emerito di Scienze economiche all’Università di Parigi XI) e terminerà con un incontro di riflessione sui temi della decrescita e dell’informazione che sarà tenuto dal direttore dell’edizione in spagnolo di Le Monde Diplomatique, Ignacio Ramonet.

Calendario degli incontri:

15 MarzoLa decrescita come via di uscita dalla crisi
5 AprileEconomia e ambiente
10 Maggio Il lavoro in una fase di non sviluppo
17 MaggioQuali modelli per il nostro futuro? Stato, economia, democrazia
7 GiugnoAmbiente e beni comuni
28 GiugnoLa decrescita e l’informazione

Sono stati invitati a partecipare:

Serge Latouche (Professore emerito di Scienze economiche all’Università di Parigi XI);
Ugo Bardi (Docente di Chimica fisica all’Università di Firenze);
Julio Garcia Camarero (Geografo, membro della rete Ecologistas en Acción);
Maurizio Pallante (Movimento per la Decrescita Felice);
Mariana Mazzucato (Economista, Docente di Scienza e tecnologia all’Università del Sussex);
Maurizio Landini (Segretario generale della Federazione Impiegati Operai Metallurgici – Fiom Cgil);
Maurizio Torrealta (Giornalista, Rainews)
Paolo Cacciari (Rete per la Decrescita);
Ignacio Ramonet (Direttore dell’edizione in spagnolo di Le Monde Diplomatique).

Nota bene: l’elenco dei docenti e le date degli incontri potrebbero subire delle piccole variazioni, il calendario definitivo verrà pubblicato il giorno di inaugurazione del Corso.

Condizioni per la partecipazione al corso:

1. Sono ammessi al corso operatori sociali e della comunicazione, laureati e laureandi in scienze della comunicazione, giurisprudenza, scienze politiche, sociologia, relazioni internazionali, economia, antropologia, psicologia, lettere e filosofia, scienze dell’educazione, scienze della formazione e lingue e letterature straniere.

2. I candidati debbono compilare un modulo di iscrizione, presentare un curriculum vitae e due foto tessera. La quota di partecipazione per tutto il corso è di Euro 150,00 da versare sul conto corrente della Fondazione Lelio e Lisli Basso presso la Banca Nazionale del Lavoro Ag. Senato Palazzo Madama IBAN IT18I0100503373000000002777 (oppure sul conto postale n° 82103003). Causale: Iscrizione Corso Roma 2013.

L’Ente promotore si riserva la facoltà di annullare il corso entro una settimana dall’avvio qualora non si raggiungesse il numero minimo di 35 partecipanti, in tal caso ci si impegna a restituire le quote versate.

3. Alla fine del corso verrà rilasciato un certificato di frequenza a coloro che non hanno perso più di una lezione.

4. Le lezioni si terranno di venerdì e avranno la durata di 2 ore circa, dalle 17 alle 19. Verrà richiesta una firma in entrata e in uscita per verificare l’effettiva presenza per tutta la durata degli incontri. In ogni seminario è assicurata la traduzione simultanea.

5. Le iscrizioni sono aperte dal 5 marzo e andranno completate entro il 4 aprile 2013. Si considera effettiva l’iscrizione al momento del pagamento della quota di partecipazione. Le domande possono essere consegnate a mano nella sede della Sezione Internazionale della Fondazione Basso, oppure via email all’indirizzo filb@iol.it, o anche a mezzo posta prioritaria. Farà fede il timbro postale. Sulla domanda si autorizza il ricevente al trattamento dei propri dati personali ai sensi della L. 196/2003, i dati verranno comunque utilizzati ai soli fini didattici.

Per tutte le informazioni sul corso e sulle modalità d’iscrizione contattare la Segreteria della Fondazione Basso – Sezione internazionale, via della Dogana Vecchia 5 – 00186 Roma – Tel e Fax: 066877774 – E-mail: filb@iol.it – Web: www.internazionaleleliobasso.it

 

Roma, 5 marzo 2013

 

Elena Paciotti
Presidente della Fondazione

Linda Bimbi
Responsabile della Sezione Internazionale

 

Share this...
Share on LinkedInShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on TumblrEmail this to someonePrint this pagePin on Pinterest
""