La stampa satirica

La stampa satirica

La stampa satirica, che aveva accompagnato già in precedenza le fasi di maggiore scontro politico, divenne attorno a metà Ottocento un vero e proprio consumo di massa , generalmente critico verso il potere ma non necessariamente legato a posizioni politiche definite. Nell’ambito di questa produzione, che raggiunse in Francia, Germania e soprattutto in Inghilterra una notevole popolarità, nacquero alcuni fogli socialisti (come il tedesco «Der Wahre Jacob») che raggiunsero grande diffusione ed efficacia propagandistica.

In Italia la satira politica di orientamento socialista è legata soprattutto ai nomi di Guido Podrecca, e Gabriele Galantara, illustratore, dell’«Asino», giornale che raggiunse all’inizio del Novecento una popolarità nazionale con la sua grafica tagliente, il suo anticlericalismo e la puntualità del suo intervento critico sulla vita politica del paese. Sarebbe stato costretto a chiudere nel 1925.

""