Alle origini della democrazia moderna

Diritto delle genti e progetti utopistici

La nascita dell’età moderna e del libro a stampa fu accompagnata, nel XV e XVI secolo, dal risorgere della ricerca delle cause dell’oppressione dell’uomo sull’uomo e dalla progettazione dettagliata di uno Stato che la renda impossibile: Eutopia o luogo buono ovvero Outopia o luogo inesistente secondo le due possibili letture della parola «Utopia». Viaggi immaginari che divennero oggetto anche di ironia, e di narrazioni romanzesche.

 

Le radici del giornalismo

Il giornalismo moderno è il frutto di diversi processi storici. Tra questi, lo sviluppo delle riviste culturali e scientifiche, autentici strumenti di scambio tra le nascenti comunità di ricerca europee; e le nouvelles à la main, lettere manoscritte per uso di governi, ambasciatori, grandi commercianti che traevano parte del loro valore dall’essere riservate a pochi. Da queste radici nacquero, negli ultimi decenni del Settecento, i primi quotidiani per mezzo di quelle tecniche tipografiche che le illustrazioni dell’Encyclopédie di Diderot e d’Alembert descrivevano in dettaglio.

""