Archivi di persone – Raccolte documentarie

La Sezione internazionale ha acquisito o prodotto nel tempo archivi di persone e preziose raccolte documentarie.

PAIGCFondo Amílcar Cabral – PAIGC (1960-1977; docc. 125). Le carte sono in fotocopia; sono giunte alla Fondazione Basso negli anni Novanta tramite Piero Gamacchio, che ha lavorato al reperimento di questo materiale in Guinea-Bissau e Cabo Verde.
Si conservano i testi dei discorsi e degli interventi, le relazioni e i comunicati molti dei quali a firma di Amílcar Cabral, fondatore e segretario generale del Partido africano da indépendencia da Guiné e Cabo Verde. Vi sono inoltre promemoria relativi alle fasi e a momenti della lotta armata di liberazione in Guinea-Bissau.

Tessera come Presidente della Comision de derechos humanos de el Salvador

Tessera come Presidente della Comision de derechos humanos de el Salvador

Fondo Marianella García Villas (1980-2006; faldoni 6). La raccolta documentaria è stata sedimentata a partire dal periodo della permanenza di García Villas  in Italia (1981-1982), quando entrò in contatto con Linda Bimbi e la Fondazione internazionale Lelio Basso. Sono presenti documenti prodotti durante il suo soggiorno in Italia: dalle ultime interviste rilasciate, da album di fotografie risalenti alla permanenza clandestina in Europa, a tessere e passaporti (donati a Linda Bimbi dai familiari).
La maggior parte del fondo è relativo al periodo della morte García Villas: pubblicazioni, rapporti e rassegna stampa italiana e internazionale; testi di interpellanze parlamentari; corrispondenza e documentazione di comitati internazionali.
Il fondo non è ordinato; al momento è parzialmente consultabile.

Dossier sul "Caso Girardi"

Dossier sul “Caso Girardi”

Fondo Giulio Girardi (anni ’40-2003; buste 180). Il fondo riflette l’attività scientifica e politica di Girardi, relativamente ai temi del cristianesimo, socialismo e marxismo, alla pace e alla non violenza, alla bioetica, ai diritti dei popoli, al sottosviluppo, al razzismo, alla solidarietà. L’area geopolitica di riferimento è sostanzialmente quella dell’America latina e dell’Africa.
Ampia parte delle carte è relativa all’area del dissenso ecclesiale, al dialogo tra cattolicesimo e socialismo, ai preti operai, al movimento dei Cps; particolare rilevanza è dedicata ai temi della Teoria della liberazione, all’Esercito zapatista di liberazione nazionale (Ezln), mentre i documenti più recenti riguardano la politica estera statunitense, i temi del terrorismo internazionale, la globalizzazione.
Il fondo non è ordinato; al momento non è consultabile.

B. Polimeni, Ragazzi in un villaggio delle zone liberate della Guinea Bissau, 1971.

B. Polimeni, Ragazzi in un villaggio delle zone liberate della Guinea Bissau, 1971.

Fondo Bruna Polimeni (1969-1993; 3 metri lineari; fotografie in digitale). Il fondo comprende fotografie realizzate da Polimeni relative all’indipendenza di Guinea Bissau e Capo Verde, alla  politica e società italiana e internazionale; a cui si uniscono documenti e manifesti su Amílcar Cabral, Capo Verde, Guinea Bissau ed ex colonie portoghesi; con materiale fotografico relativo alla preparazione di volumi a stampa.

B. Polimeni, Cabral in una riunione con esponenti del PAIGC

B. Polimeni, Cabral in una riunione con esponenti del PAIGC

Manifesto del III Congresso PAIGC (Bissau Novembro 77)

Manifesto del III Congresso PAIGC (Bissau Novembro 77)

Il fondo è in corso di schedatura e ordinamento; ordinate, inventariate e digitalizzate (in occasione dei progetti di UE – EuropeAid, Memória sem confins. A descoberta de Cabo Verde e Preservação e melhoria do património social, cultural e ambiental […]) la Serie 1. Amílcar Cabral e Paigc e Serie 2: Carte su Capo Verde, Guinea-Bissau e colonie portoghesi.

Inventario del Fondo Polimeni

W. Zuaiter con Alberto Moravia

W. Zuaiter con Alberto Moravia

Fondo Wael Zuaiter (1962-2007; bb. 4). La raccolta documentaria è stata costituita da Janet Venn-Brown in seguito all’assassinio dell’intellettuale palestinese W. Zuaiter ad opera del Mossad avvenuto a Roma nel 1972. È composta da articoli, scritti, testimonianze, interventi dedicati alla figura di Zuaiter e più in generale alla questione palestinese, alla politica di Israele nei territori occupati, ai rapporti tra arabi ed ebrei, alla pace e ai diritti dei popoli.

Inventario del fondo Zuaiter

Consulta gli inventari e le schede fondo nella base dati on line

 

 

""